Asparagi selvatici saltati in padella
Ricette del benessere Secondi piatti

Asparagi selvatici saltati in padella

E’ il periodo più corretto per parlarvi degli asparagi selvatici saltati in padella! Se avete la possibilità, munitevi di scarpe da trekking e fate una bella passeggiata sulle colline, fra gli uliveti. Occhi concentrati per intercettare gli asparagi selvatici, una prelibatezza per il palato.

Vediamo la ricetta per due persone:

  • 250 g asparagi selvatici
  • 1 spicchio di aglio
  • Olio
  • Sale
  • Pepe
  • Acqua

Per prima cosa vanno puliti accuratamente dai residui terrosi, lavandoli sotto un getto leggero di acqua fredda. Si asciugano e pareggiano con un coltello, rimuovendo la parte più dura del gambo.

Si prestano a varie tipologie di cottura, ma quella che preferisco è sicuramente quella in padella, perché l’ortaggio rimane più croccante e mantiene tutte le proprietà organolettiche, arricchite dai profumi che inseriamo, come aglio e pepe.

Mettiamo un filo d’olio ed un aglio in camicia in padella. Buttiamo gli asparagi ed iniziamo la cottura. Di tanto in tanto bagnano con un goccio di acqua calda, per aiutare ad ammorbidire le verdure, e per evitare di rovinare questa prelibatezza.

Saliamo e pepiamo a nostro gusto.

Cuociamo per circa 25 minuti.

Gli asparagi selvatici saltati in padella sono pronti! Enjoy!

Allenamento e caratteristiche (Asparagi selvatici saltati in padella)

Ovviamente stiamo parlando di un contorno molto gustoso, che va accompagnato con del companatico che possa dare più energie al nostro corpo. Una porzione di questo contorno apporta circa 50 kcal, ma l’asparago selvatico vanta molte proprietà benefiche: sono infatti diuretici, aiutano a disintossicare l’organismo e a depurarlo, ma anche ad aumentare la fluidità del sangue.

Per la raccolta sono indispensabili dei guanti robusti, visto che la pianta presenta numerose spine.

Una volta individuata, bisogna spostare delicatamente la chioma osservando bene la base da cui spuntano i pregiati asparagi e spezzarli con delicatezza.

Per avere informazioni su come affrontare un percorso di equilibrio alimentare visita la pagina Fitness e Alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *